Strada 5 | Sostenere le economie solidali e di comunità

Strada 5 | Sostenere le economie solidali e di comunità

Esistono significative esperienze di solidarietà in varie parti d’Italia che hanno compreso la necessità di costruire iniziative economiche, a livello comunitario, in grado di garantire nuove modalità di risposta ai bisogni delle persone basate sulla mutualità e sulla filiera corta (la cosiddetta economia a “chilometro zero”), garantendo posti di lavoro meno in balia delle bizze dell’economia globale. Ed esistono esperienze educative pensate per promuovere una nuova cultura nella ricerca del lavoro, meno individualista e più proiettata al modello cooperativo.

Sono sfide importanti per rispondere al disagio diffuso nel nostro Paese, alla disoccupazione, specialmente tra i giovani, alla vulnerabilità di persone ricche di risorse ma che rischiano di “diventare” inutili. Ma anche uno spazio per dare concretezza ad un “nuovo modello di sviluppo” rispettoso dell’ambiente e più giusto, per far crescere un “economia civile” capace di bilanciare gli eccessi del sistema liberista. Si possono avviare forme di scambio di informazioni ed esperienze, iniziative di formazione e sostegno alla nascita di nuove attività, messa in rete di azioni e campagne.

Concretamente:

una campagna di sensibilizzazione per favorire scelte civiche di sostegno alle economie alternative: acquisto nei mercatini del "km zero", partecipazione come sovventori alle imprese sociali che operano a vantaggio della comunità e "radicate" nella comunità, sostegno alle esperienze di "transition town"

per info e contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.