Festival della Lentezza - 1-4 ottobre 2015

4° Festival della Lentezza

Dall'1 al 4 ottobre 2015

Roncajette - Ponte San Nicolò [PADOVA]

Torna nel 2015 l'appuntamento biennale con il Festival della Lentezza, arrivato ormai alla sua quarta edizione.

Il Festival nasce dalla convinzione che rallentare non vuol dire fermarsi, ma saper guardare in modo diverso la realtà che ci circonda. Il Festival è una rassegna culturale fatta di incontri, laboratori e spettacoli che vogliono condurre il partecipante in un affascinante percorso sul tema della lentezza.

Questa edizione del Festival della Lentezza si inserisce all'interno del progetto, di cui la federazione veneta del Movimento di Volontariato è partner, "In_pari Coltivazioni al femminile" finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Si parte giovedì 1 ottobre con l'inaugurazione della mostra fotografica "I volti delle donne" e la performance artistica collettiva "Le coperte multicolori della solidarietà", seguirà la cena "Sahten! Il sorriso è servito. A tavola per i bambini e le mamme del Caritas Baby Hospita di Betlemme" . Dopo cena alle 21 sarà ospite del Festival della Lentezza il teologo Vito Mancuso.

Venerdì 2 ottobre dalle 18 la sociologa Marianella Sclavi animerà il pomeriggio intitolato "La scuola e l'arte di ascoltare; laboratorio per educatori curiosi". Dalle 21 insieme a Milvia Boselli e Annalisa Fioretti vivremo la serata intitolata "La montagna maestra di vita; racconti dal Nepal"

Intensa la giornata di sabato 3 ottobre. Si parte alle 10 con l'appuntamento coordinato da Gianni Belloni dal titolo:"Donne e mafie: carriere, violenze e disobbedienze". Ospiti della mattinata del Festival saranno Ombretta Ingrascì, Cinzia Paolillo, Rosy Bindi e Lorenzo Capalbo. Si procede dalle 20 con la proiezione del docu-film "Bioresistenze", interverà anche l'autore Guido Turus. Alle 21 "I Mundaris", concerto spettacolo del coro delle mondine di Novi.

Si concluderà con la giornata del 4 ottobre con una giornata dedicata alle esperienze: dal nordic walking, alle discipline orientali (Tai Chi Chuan, Pa Kua Chang, etc.) dal laboratorio per la coltivazione di piccole piante da orto, al laboratorio costruzione di cartoni animati con carta e forbici, dalle incursioni del coro Ecce Coro al caffè filosofico e alla discussione partecipata. La giornata si chiuderà con lo spettacolo "Alice è una rosa blu", spettacolo liberatmente tratto da "Alice nel paese delle meraviglie" e con la proiezione del documentario "Unlearning", il racconto di un viaggio tra eco-villaggi, comunità e famiglie itineranti.

Il programma completo

Commenti (0)

500 caratteri rimanenti

Cancel or