Settimana della Legalità - Treviso 5-6-7 maggio 2014

“I giovani hanno bisogno di vedere la legalità testimoniata da persone in carne ed ossa” don Luigi Ciotti

Settimana della Legalità

Engim Veneto

5-6-7 maggio - Istituto Turazza - Treviso

L’Engim Veneto nell’ambito della settimana della legalità dal 5 al 7 maggio, promuove una serie di incontri sul tema “educazione alla legalità” rivolto ai propri studenti. E’ convinzione di tutti gli operatori dell’Istituto che la diffusione di una autentica cultura della Legalità e della Cittadinanza democratica costituisca un obiettivo imprescindibile delle istituzioni scolastiche, un valore da condividere e far proprio a partire dalla quotidianità, dal vissuto di ognuno, che trova concreta esplicitazione nel rispetto di sé, dell’altro, delle regole della civile convivenza, nella consapevolezza della specularità del “diverso”, nel bisogno interiorizzato di costruire assieme una società più giusta e solidale, decisa a combattere l’ingiustizia e l’illegalità a qualsiasi livello, per affrontare le sfide della complessità attraverso la partecipazione democratica e la condivisione di modelli di sviluppo sostenibile.

 

Campo(longo) di giustizia sociale | 26luglio>2agosto

Campo(longo) di giustizia sociale, il campo organizzato dalla federazione veneta del MoVI, dal Presidio locale di Libera, dall'Associazione PrincipiAttivi e dall' Amministrazione comunale di Campolongo Maggiore, con il supporto di molte altre realtà associative del territorio, si realizzerà tra il 26 luglio ed il 2 agosto 2014 e prevederà momenti di lavoro sui beni confiscati e momenti di formazione e scambio con la cittadinanza.
I volontari verranno coinvolti in attività di riqualificazione di alcuni dei beni confiscati alla Mala del Brenta a Campolongo Maggiore (VE).

In particolare, saranno realizzati lavori di manutenzione nella villa confiscata al boss della Mala del Brenta e si provvederà alla risistemazione e alla pulizia del “Giardino della legalità” adiacente alla villa. I volontari lavoreranno anche alla manutenzione di un secondo bene, confiscato ad un affiliato della Mala del Brenta ed oggi utilizzato come comunità di accoglienza per persone con disabilità psichica. Ci si occuperà, infine, della risistemazione di un terzo bene ad utilizzo sociale, che ci verrà indicato dall’Amministrazione comunale e dai cittadini, con l’intento di dare un segnale di impegno concreto anche al di là dello stretto intervento su spazi confiscati, riqualificando spazi ritenuti comunque importanti e significativi per tutta la collettività.

Parte importante del campo sarà dedicata, poi, alle attività formative e agli incontri con testimoni impegnati sul fronte della legalità e della giustizia sociale e con realtà associative del territorio. Sarà inoltre dato spazio ad azioni di animazione territoriale, con attività serali volte a rendere visibile ai cittadini di Campolongo maggiore la presenza dei volontari.

per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Lorenzo Capalbo 349.0738202

Agricoltura vs Lobby | 11 aprile a Padova

Agricoltura vs Lobby | 11 aprile 2014 > 18.00 | Padova

Iniziamo a presentare Bioresistenze aprendo delle discussioni e dei dibattiti:

l’agricoltura non è una pratica economica tra le altre perché si sviluppa su un bene comune, il territorio, perché i suoi frutti realizzano dei diritti, all’alimentazione e alla salute, perché può presidiare il territorio dalle mafie e dalle lobby. Esistono pratiche agricole che sfamano, che conservano la fertilità dei suoli, che si impegnano per la democrazia.

Ne parliamo l'11 aprile a Padova con Gianni Belloni (Osservatorio Ambiente e Legalità di Venezia), Carmen Vogani (Associazione daSud), Giacomo Lepri (Cooperativa Coraggio) e Guido Turus (curatore della pubblicazione Bioresistenze).

La giornata è inserita all'interno della programmazione del Festival della Cittadinanza.

per info: www.bioresistenze.it