Strade nuove per l'Italia || 1,2,3 Giugno a Roma

 

Strade nuove per l'Italia

Profezie e responsabilità dei cittadini per ripartire dalla crisi

LABORATORIO NAZIONALE | ROMA 1-2-3 GIUGNO 2012

Il Movimento del Volontariato Italiano invita volontari, associazioni, movimenti, società civile a confrontarsi su ciò che sta accadendo in Italia e sulle responsabilità che abbiamo per il nostro futuro.

Il contesto della crisi

Di fronte ai cambiamenti che stanno avvenendo nella nostra società, noi siamo preoccupati e sentiamo la responsabilità di chiedere con forza che questi avvengano nell'equità e nella giustizia.

Sentiamo il richiamo della Costituzione italiana, che è un esempio limpido di questa prospettiva. Essa riconosce i diritti umani e li lega ai doveri di solidarietà, dichiarando che è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli economici e sociali che impediscono, di fatto, la piena integrazione dei cittadini. È possibile che la crisi rappresenti non una maledizione, ma una opportunità.

Rilanciamo, allora, la bellezza del prendersi cura della comunità, attribuendo a tale impegno un valore politico e culturale capace di aggregare tanti nella realizzazione di un nuovo progetto di società. Serve una nuova capacità di profezia, per l’assunzione collettiva di nuove responsabilità.

Molti segni e movimenti indicano la presenza, nel Paese, di un “tesoro di gratuità e partecipazione”: è un tesoro che si è accumulato nelle mobilitazioni per i beni comuni e attraverso la generosità invisibile di molti volontari, insegnanti, educatori ed associazioni educative, testimoni, famiglie, movimenti politici e organizzazioni religiose.

Un invito a cercare insieme

Vorremmo aprire un dibattito su questi temi e, senza voler predefinire in termini rigidi gli ambiti della riflessione, proponiamo il nostro contributo, per aprire  nuovi cantieri  di riflessione e proposta.

Per questo ci piacerebbe confrontarci con tutti voi, in giro per l'Italia, in tutte le occasioni di incontro possibili, per ritrovarci poi nel  laboratorio del 1-3 giugno nel quale vorremmo costruire insieme una piattaforma di idee e di azione per i nostri movimenti.
 

Gli esiti del laboratorio nazionale

Il Laboratorio Strade nuove per l’Italia. Profezie e responsabilità dei cittadini per ripartire dalla crisi si è svolto a Roma dl 1 al 3 giugno 2012. Oltre 300 i partecipanti, più della metà giovani con meno di 35 anni, che hanno risposto all'invito che il MoVI ha rivolto cittadini e volontari, per elaborare insieme nuove proposte e percorsi per il futuro dell’Italia e del pianeta confrontandosi, a occhi ben aperti, con la crisi. 

Il laboratorio ha voluto favorire la partecipazione e la costruzione collettiva di nuove visioni e di nuovi progetti. È stato un'opportunità per suscitare nuove energie, utilizzando metodologie partecipative e spazi “destrutturati” di incontro e confronto. 

Materiali sui lavori del laboratorio: 

Programma

> Istant Book con le proposte emerse dai gruppi di lavoro

> I gruppi:

> Resoconto del laboratorio

> Comunicato stampa del 3 giugno

> Risposte ai questionari di valutazione finale

> Bilancio economico dell'evento

Commenti (0)

500 caratteri rimanenti

Cancel or